Archivio mensile:ottobre 2014

Marketing. Il confine fra il buono ed il cattivo.

Ho riflettuto molto fra marketing e prodotto. Fra passione e prodotto. La riflessione se il marketing sia un modo di condurre a se il consumatore e quindi di per se sbagliato.

Sono arrivato alla conclusione, forse banale, forse scontata, che la vera differenza si basa su una semplice parola:

CONDIVISIONE

Il marketing di per se non è cattivo. Tutto si basa nel rapporto fra Marketing, Consumatore, Prodotto e Produttore.

Condivisione è la passione che il produttore mette nel prodotto e tutto quello che viene prodotto con passione vuole essere donato ad altri. Il marketing è solo un mezzo con il quale il produttore entra in connessione con il consumatore.

Sono concetti scontati. Il giudizio sul marketing è quindi un giudizio allargato che si estende al produttore ed al prodotto. Non esiste giudizio sul marketing che non sia contemporaneamente giudizio sul prodotto e sul produttore.

Condivisione. Amore per il prodotto che viene condivisa ad altri. Passione nel produrre che diventa desiderio di fare conoscere il bello ed il gusto.

 

Prosecco Brut(to) o bello è il significato delle parole.

Ci sono alcune parole che ci girano intorno. Le sentiamo pronunciare. Le risentiamo. E le sentiamo ancora.

Compriamo Prosecco Extra Dry, Spumante Brut, Prosecco Spumante Brut. Siamo tanto abituati a sentirle che ci sfugge addirittura il vero significato.

Credo che sia il caso di entrare nella definizione Brut. Pochi minuti ed il discorso diventa chiaro. Semplicemente lo Spumante è classificato in base al suo contenuto zuccherino in termini di grammi per litro. L’ Unione Europea, e togliamo un po’ di poesia, ha classificato con un regolamento (vi risparmio il riferimento) la precisa classificazione dello spumante.

Denominazione Residuozuccherino (g/l)
  • Pas dosé o Dosaggio zero (ultra secco, solo “dolcezza” originaria dell’uva)
  • Extra brut (molto secco)
  • Brut (secco)
  • Extra dry (gusto secco arrotondato da lieve nota dolce → secco/morbido)
  • Dry o Sec (abboccato che significa “appena/poco dolce”)
  • Demi sec (gusto amabile ovvero con nota dolce nettamente percebile)
  • Dolce o Doux (la dolcezza è predominante)
  • < 3
  • ≤ 6
  • < 12
  • 12-17
  • 17-32
  • 32-50
  • > 50

Classificazione Comunità europea (riferimento Wikipedia).

Il confine fra poesia e burocrazia è sempre labile. Francamente preferiamo rimandare al piacere di degustare un buon vino.

http://www.xtrawine.com/vini/cerca/prosecco

Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus.